Navigazione
La S.T.I.
La Storia
Attività
Statuto
Le riviste
Premi Silmaril
Tesi
Iscriversi
Contatti
J.R.R. Tolkien
La vita
Bibliografia
Contenuti
Articoli
Downloads
Forum
Links
News
Foto
Appuntamenti
Cerca

Catalogo

Utenti Online
Ospiti Online: 2
Nessun Membro Online

Membri Registrati: 1,600
Ultimo Membro: VovLoop
Ultimi Articoli
I Poemi delle Battag...
Catalogo
Categorie
Il Silmarillion - Compra adesso!
Prezzo: 19.00 €
Quantità:
Categoria: Opere di Tolkien
Descrizione completa
Il Silmarillion

IL SILMARILLION fu iniziato nel 1917, ma la sua elaborazione venne proseguita da Tolkien fino alla morte. «Opera prima» - ma anche «ultima», e di tono assai diverso, ben più elevato delle altre -, esso costituisce il repertorio mitico dell'Autore, quello da cui è derivata, direttamente o indirettamente, la filiazione delle sue favole, da Lo Hobbít a Il Signore degli Anelli, da Il cacciatore di draghi ai racconti di Albero e Foglia. Nella vasta produzione tolkieniana occupa quindi una posizione di primato temporale, ma anche e soprattutto tematica e formale. Vi si narrano gli eventi della Prima Età; nucleo simbolico della narrazione sono i tre Silmaril, gemme tenute in altissimo conto dagli Elfi, ma concupite anche da Melkor-Morgoth, primo Signore delle Tenebre, perché contengono la Luce dei Due Alberi di Valinor distrutti dall'Avversario. La loro perdita e tentata riconquista costituisce lo schema della vicenda, che si articola in cinque racconti legati come i capitoli di un'antica «storia sacra», e narra la parabola di una caduta: dalla «musica degli inizi», il momento cosmogonico, alla guerra, eroica quanto disperata, di Elfi e Uomini contro l'avversario. L'ultimo dei racconti è l'antecedente immediato del Signore degli Anelli, sorta di prefazione elaborata nei toni che caratterizzano tutto quel grande «pentateuco», che è Il Simarillion. Il quale non è un romanzo né una favola, ma forse l'unico tentativo coerente, compiuto in tempi recenti, di costruire un vero e proprio edificio mitico imperniato sulla fondamentale antitesi tra brama di possesso e poteri creativi, tra amore per la bellezza suprema e volontà di dominio, insomma tra «essere» e «avere»: un'antitesi cantata nel linguaggio, sublime e semplice insieme, proprio dell'antico epos. Mai pubblicato vivente Tolkien per la sua qualità di work in progress Il Simarillion vede la luce grazie all'opera paziente del figlio Christopher, il quale ha compiuto un attento lavoro di ricerca e collazione sui manoscritti lasciati dal padre.

Login
Nome Utente

Password



Non sei ancora un membro?
Clicca qui per registrarti.

Dimenticata la password?
Richiedine una nuova qui.
Shoutbox
Devi loggarti per scrivere un messaggio

Eru Manwe Eonwe
08/27/2014
smiley ( A BUON INTENDITOR.. ) smiley SI FACEVA CHIAMARE: SULRANDIR??? GRAZIE!! smiley

Eru Manwe Eonwe
08/27/2014
APPELLO A TUTTI GLI ISCRITTI ALLA S. T. I. CERCO UNA PERSONA CHE IN ALTRO SITO....

Marco_S91
08/24/2014
Alcuni giorni fa è venuto a mancare Renato Mori; altro grande del doppiaggio nonché colui che ha dato la voce a Gimli nella trilogia de ISDA. RIP

carturello
08/19/2014
ciao a tutti!

Umile_Bardo
08/19/2014
Il Professore e ''Il Signore degli Anelli'' mi hanno cambiato la vita!

balin21
08/16/2014
La bellezza di come scriveva Tolkien é qualcosa che dimostra quanto può uno scrittore denunciare la stupidità della società corrotta pronta sempre a cadere nella tentazione. Tolkien narra e denuncia q

Arwen 97
08/15/2014
Ferragosto passato con Le leggende di Sigurd e Gudrùn..

Evarwen
08/13/2014
bravo o brava Eru Manwe Eonwe... concordo con lui o lei... VIVA TOLKIEN!!!!!!

Radagast Lo Svitato
08/13/2014
viva Tolkien

Eru Manwe Eonwe
08/12/2014
smiley TOLKIEN VA AL DI LA' DELLO SPAZIO E DEL TEMPO! smiley W TOLKIEN PER SEMPRE!!!

Archivio Shoutbox