Navigazione
La S.T.I.
La Storia
Attività
Statuto
Le riviste
Premi Silmaril
Tesi
Iscriversi
Contatti
J.R.R. Tolkien
La vita
Bibliografia
Contenuti
Articoli
Downloads
Forum
Links
News
Foto
Appuntamenti
Cerca

Catalogo

Utenti Online
Ospiti Online: 4
Nessun Membro Online

Membri Registrati: 1,658
Ultimo Membro: lisa27
Ultimi Articoli
I Poemi delle Battag...
Catalogo
Categorie
La casa dei sette gatti - Compra adesso!
Prezzo: 18,00 €
Quantità:
Categoria: Tradizioni
Descrizione completa
La casa dei sette gatti

La casa dei sette gatti
Storie di streghe, incantesimi e benandanti

di Paolo Paron
Editore Bastogi
Dimensioni 16 x 23 cm
Pagg. 158

Storie e leggende di magia, streghe e benandanti, fra culti agrari, sopravvivenze di antichi riti e forti emozioni di un mondo rurale ed agricolo che ormai non esiste più. Strani personaggi come Cristoforo di Cerneglons, canuto benandante dalla profonda saggezza; Bastiano il vecchio narratore; Clorinda la Panzona perfida strega dai malefici poteri; condividono la scena con il dannato del Moscardo, punito per aver giurato il falso; don Galliano prete vecchio stampo dalla grande forza, sia fisica, sia interiore. Tutti costoro ci narrano antiche storie di bambini nati con la camicia, di mucche stregate, di strani espedienti, di curiose esperienze e ci permettono di conoscere questo fantastico e terribile mondo delle tradizioni popolari, perché i racconti sono testimonianze vere, raccolte dalla viva voce degli anziani contadini del Friuli.

PAOLO PARON nasce a Udine nel 1955, studia da ragioniere e poi trova impiego nella pubblica amministrazione. Questo lavoro gli permette del tempo libero ed infatti da oltre trent’anni va a parlare con gli anziani e si fa narrare le leggende e i racconti della loro infanzia. Da questo impegno di raccolta e recupero è nato poi l’amore per la divulgazione e per questo, insieme all’illustratore Francesco Bisaro, ha dato vita al fumetto del Benandante, con un personaggio particolare: Cristoforo di Cerneglons, un vecchio saggio che lotta contro il male e smaschera le perfide azioni di streghe e stregoni. I fumetti sono giunti ormai al terzo numero, editi in lingua italiana e friulana. Queste storie sono ambientate nei paesi della pianura friulana e raccontano il mondo magico, religioso e sapiente dell’animo contadino dei secoli scorsi. La ricerca e la documentazione hanno portato il nostro autore all’incontro con la mitologia europea e al legame con un autore particolare come Tolkien. Da qui la collaborazione alla definizione della coerenza fra testo italiano e contenuti della traduzione italiana della Trilogia de “Il Signore degli Anelli”.

Copertina e immagini di Angelo Montanini
ISBN: 9788862730693

Testo di approfondimento dell'autore:

Il libro "la casa dei sette gatti" è prima di tutto uno strumento per trasmettere i tanti racconti che i nostri vecchi ci hanno lasciato. Sono racconti che descrivono la vita rurale, la sua durezza, le sue gioie, ma anche la sua fantasia, la sua sensibilità, la sua attenzione per il magico ed il divino. Nella quasi totalità delle narrazioni traspare poi un simbolo, un significato, un insegnamento che era rivolto alle giovani generazioni, ma che serviva anche agli anziani per ricordare le regole, i comandamenti, i dettami della vita comune.
Non mancava, nella vita contadina di un secolo fa, neppure la contrapposizione fra il bene ed il male; e se da una parte si schieravano streghe stregoni, male erbe, male hore, cattivi sguardi e perfidi pensieri, dall'altra c'erano le guaritrici, i guaritori, i benandanti che nelle notti delle quattro tempora uscivano dal proprio corpo per combattere contro la cattiveria del mondo.
Culti agrari, riti sciamanici, ancestrali retaggi di genti passate su queste terre, forse un po' di tutto questo... e non solo. Di tutto ciò ho voluto parlare i questo libro, senza traviare nulla delle storie che i nostri vecchi mi hanno raccontato, facendo chiari accenni al succo ed al senso delle prove documentali relative all'esistenza ed all'attività dei benandanti, ma cercando di rendere il tutto leggibile, accattivante, piacevole. Un viaggio nelle tradizioni del Friuli e dell'Europa per riavvicinarci a quelle radici che (come diceva J. R.R. Tolkien) non devono mai gelare e, sempre per citare il grande professore di Oxford, per parlare di fulmini e saette in una civiltà che sa guardare solo alla luce delle lampadine elettriche.
Paolo Paron

Login
Nome Utente

Password



Non sei ancora un membro?
Clicca qui per registrarti.

Dimenticata la password?
Richiedine una nuova qui.
Shoutbox
Devi loggarti per scrivere un messaggio

Mithrandir2000
10/31/2014
Ciao a tutti, vorrei cogliere l'occasione per fare gli auguri di compleanno al nostro fantastico Peter Jackson. Auguri Peter!;-) Grazie per tutte le emozioni che ci hai regalato.

darkelf
10/07/2014
ciao a tutti,i prequel come al solito non sono mai all'altezza dei precedenti episodi. L'unica scelta da fare era produrre un film o una trilogia sulla quarta era ,degna conclusione dell'

Finrod Felagund
10/06/2014
Hakandur è vero... vedremo nel 3 film... anche se nel libro era la seconda parte ad avermi colpito di più

MithrandirGreyPilgrim93
10/01/2014
Salve a tutti ^^

Hakandur
09/18/2014
Anche a me il secondo film ha deluso abbastanza smiley il flirt tra elfa e nano non mi ha garbato

Finrod Felagund
09/18/2014
Ciao a tutti! Che ne pensate della rappresentazione cinematografice de "Lo Hobbit" in confronto al libro? Io la trovo abbastanza riuscita... nel 1 film... il 2 invece mi ha deluso

Re Thranduil
09/10/2014
In particolare, si intuiscono questi sentimenti, nelle opere riguardanti la Terra di Mezzo, che oltre ad essere le più numerose sono anche le più profonde!

Re Thranduil
09/10/2014
...dicevo... col pensiero, il cuore e l'anima, in modo sublime e di gaudio!!!

Re Thranduil
09/10/2014
Leggendo le opere di Tolkien, con grande passione ed attenzioni a tutti i molteplici particolari contenuti tra le righe dei suoi libri, esse ti permettono di immergerti nelle storie narrate col pensie

Beatris
09/10/2014
Peccato... Non sono riuscita ad andare alla Hobbiton... Ci tenevo così tanto... Un vero peccato...

Archivio Shoutbox