Navigazione
La S.T.I.
La Storia
Attività
Statuto
Le riviste
Premi Silmaril
Tesi
Iscriversi
Contatti
J.R.R. Tolkien
La vita
Bibliografia
Contenuti
Articoli
Downloads
Forum
Links
News
Foto
Appuntamenti
Cerca

Catalogo

Utenti Online
Ospiti Online: 1
Nessun Membro Online

Membri Registrati: 1,620
Ultimo Membro: wardspat
Ultimi Articoli
I Poemi delle Battag...
Scheda libro

J.R.R. Tolkien Autore del Secolo

Autore: Shippey, Tom

Milano 2004
Simonelli (Sito Editore)

Pagine: 360
Prezzo: euro 25,00
ISBN: 88-86792-71-9


Edizione originale: J.R.R. Tolkien Author of the Century
Hardcover, 2000


Note:
Introduzione di Franco Manni, traduzione di Fiorenzo Delle Rupi et al.

Questo libro, considerato nel mondo il più rigoroso, originale e divulgativo studio su tutta la produzione letteraria tolkieniana è la prima opera di Shippey tradotta in Italia.
Nel volume, il famoso studioso, dopo aver analizzato Il Silmarillion, Lo Hobbit e le opere minori tolkieniane si sofferma a lungo sul capolavoro di Tolkien, Il Signore degli Anelli, che è presentato come romanzo moderno e non come saga neomedievale. E, soprattutto, come "romanzo di guerra", nel cui largo simbolismo trovano potente espressione artistica le tragedie e le speranze della prima metà del XX secolo.
Tra le tematiche principali affrontate da Shippey troviamo: lo Smarrimento e il Destino (o Fortuna); il Coraggio delle persone umili ed allegre; le Concezioni del Male; la Mediazione mitica tra Paganesimo e Cristianesimo.
Altri approfondimenti riguardano natura e ruolo della Letteratura Fantastica novecentesca, le fonti letterarie tolkieniane, la collocazione dell'opera tolkieniana nel canone degli stili e dei generi, le motivazioni delle risposte favorevoli e sfavorevoli della critica. Il lettore troverà qui etimologie dall'Inglese Antico, riflessioni sulle metafisiche boeziana e manichea, analisi dei moduli narratologici, genealogie tra i testi antichi, altomedievali e moderni, riferimenti precisi alle singole battaglie della Seconda Guerra Mondiale, confronti con autori come James Joyce, George Eliot, T.S. Eliot, Evelyn Waugh, riferimenti a specifici episodi della critica letteraria tra anni Cinquanta e anni Sessanta.
Ma il libro è, comunque e davvero, un libro accessibile e anche avvincente, perché la narrazione è sempre molto chiara, ogni riferimento culturale è collocato nel suo contesto ed è spiegato, ogni affermazione teorica è accompagnata da esempi concreti, ogni tesi interpretativa è dimostrata con lucidi schemi logici, non vi è compiacimento snobistico nell'uso dei termini tecnici.
Nell'edizione italiana, l'opera di traduzione, introduzione e annotazione è stata curata dalla rivista tolkieniana Endòre.


Indice:
Introduzione all'edizione italiana
Ringraziamenti
Premessa: Autore del secolo

I. Lo Hobbit: La reinvenzione della Terra di Mezzo
II. Il Signore degli Anelli (1): Elaborazione di una trama
III. Il Signore degli Anelli (2): Concetti del male
IV. Il Signore degli Anelli (3): La dimensione mitica
V. Il Silmarillion: L'opera che aveva nel cuore
VI. Le opere minori: Dubbi, timori, autobiografie

Postfazione: Ammiratori e critici
Riferimenti bibliografici
Note all'introduzione dell'edizione italiana
Note dei traduttori

 
Login
Nome Utente

Password



Non sei ancora un membro?
Clicca qui per registrarti.

Dimenticata la password?
Richiedine una nuova qui.
Shoutbox
Devi loggarti per scrivere un messaggio

Hakandur
09/18/2014
Anche a me il secondo film ha deluso abbastanza smiley il flirt tra elfa e nano non mi ha garbato

Finrod Felagund
09/18/2014
Ciao a tutti! Che ne pensate della rappresentazione cinematografice de "Lo Hobbit" in confronto al libro? Io la trovo abbastanza riuscita... nel 1 film... il 2 invece mi ha deluso

Re Thranduil
09/10/2014
In particolare, si intuiscono questi sentimenti, nelle opere riguardanti la Terra di Mezzo, che oltre ad essere le più numerose sono anche le più profonde!

Re Thranduil
09/10/2014
...dicevo... col pensiero, il cuore e l'anima, in modo sublime e di gaudio!!!

Re Thranduil
09/10/2014
Leggendo le opere di Tolkien, con grande passione ed attenzioni a tutti i molteplici particolari contenuti tra le righe dei suoi libri, esse ti permettono di immergerti nelle storie narrate col pensie

Beatris
09/10/2014
Peccato... Non sono riuscita ad andare alla Hobbiton... Ci tenevo così tanto... Un vero peccato...

Paige91
09/08/2014
ci sono stata anche io ma l'unico buco è stato dopo pranzo dall'1 alle 4..per il resto ho avuto una giornata pienissima XD siamo state alla stessa hobbiton? XD

boggiacinzia
09/08/2014
sono andata Barletta per l'Hobbiton 2014....... ma che schifezza era? non c'era assolutamente niente da vedere, niente da fare, niente di niente. credo che prima di far spendere soldi alla gen

EohMearh
09/03/2014
ci si vede all'Hobbiton! *_*

Eru Manwe Eonwe
08/27/2014
smiley ( A BUON INTENDITOR.. ) smiley SI FACEVA CHIAMARE: SULRANDIR??? GRAZIE!! smiley

Archivio Shoutbox